Il nostro obbiettivo è quello di individuare e documentare attraverso le investigazioni private quei comportamenti che violano i doveri coniugali:

  • Indagine sull’intollerabilità della convivenza svolta sulla base della valutazione globale e sulla comparazione dei comportamenti di entrambi i coniugi;

  • Raccolta di prove relative a l’abitualità e al progressivo ripetersi di condotte specifiche capaci di influire negativamente sulla tenuta del rapporto coniugale;

  • Ricostruzione del nesso di causalità tra i comportamenti “addebitabili” ed il determinarsi dell’intollerabilità della ulteriore convivenza;

  • Raccolta di prove utili a comprovare “il danno” recato dal coniuge infedele, nel condurre ad esempio, la propria relazione exstra coniugale in modo plateale.

Investigazioni private per richiedere la Separazione Giudiziale e/o il risarcimento del danno Intrafamiliare

L’investigatore privato Giuseppe Tiralongo svolge personalmente le investigazioni in ambito matrimoniale e prematrimoniale avvalendosi della sola collaborazione di investigatori privati autorizzati con comprovata esperienza e titolari di licenza prefettizia.

Le investigazioni matrimoniali vengono svolte seguendo un protocollo operativo collaudato suddiviso in otto distinte fasi che garantiscono un risultato certo e riservatezza assoluta:

  • Studio del caso e sopralluogo;

  • Istallazione di dispositivi localizzatori GPS;

  • Monitoraggio e localizzazione dei veicoli;

  • Appostamento e pedinamento diretto;

  • Acquisizione delle prove foto/video;

  • Redazione del report tecnico investigativo;

  • Assemblaggio degli allegati foto e video;

  • Testimonianza degli investigatori in tribunale.

La sentenza di separazione con addebito al marito o alla moglie presenta notevoli differenze con la “separazione per colpa” (abolita con la riforma del diritto di famiglia del 1975).

Il Giudice riconosce l’addebito al coniuge “in considerazione del comportamento contrario ai doveri che derivano dal matrimonio” ossia per violazione degli obblighi consistenti nella reciproca fedeltà, nell’assistenza morale e materiale, nella collaborazione nell’interesse della famiglia, nella coabitazione,  nell’obbligo di contribuzione, ciascuno secondo le proprie capacità, ai bisogni della famiglia.

La Corte di Cassazione ha più volte ribadito come l’infedeltà che abbia leso la dignità e l’onore del coniuge tradito rappresenta a tutti gli effetti un illecito civile suscettibile di risarcimento danni.

L’investigazione privata in ambito matrimoniale deve quindi essere condotta con un’attività di indagine che abbia lo scopo di scoprire non solo l’esistenza di un eventuale tradimento, ma anche i dettagli dell’infedeltà, appurando le modalità con le quali è stata perpetrata.

Solo accertando e comprovando una plateale condotta fedifraga lesiva alla dignità e all’onore del coniuge si potrà richiedere il risarcimento per il danno intrafamiliare subito.

In sintesi: Spetta al coniuge tradito, maltrattato o emarginato dal comportamento del proprio partner, l’obbligo di dover dimostrare i fatti e le circostanze della vicenda che lo riguardano personalmente al fine di poter quantificare i danni morali ed economici subiti, anche attraverso l’ausilio di un